KB Advisors

tour operator e destination management company

Per aprire una destinazione a un nuovo mercato, noi siamo abituati ad interessare dei tour operator di importanza globale. Conosciamo le loro esigenze. Ci confrontiamo con loro per conoscere anche il tipo di prodotto, che interessa a loro e ai loro clienti. Ci relazioniamo con tour operator, che operano come grossisti, ma anche con quelli, che invece hanno tutta la filiera nel loro gruppo.

Approfondendo i rapporti con i tour operator, riusciamo a sposare le loro esigenze con le necessità delle destinazioni e/o strutture ricettive nel nostro paese.

Con i player del mondo del turismo, noi condividiamo le idee e le visioni, ci scambiamo le informazioni e collaboriamo da oltre 15 anni con loro. Loro stanno anche tra i nostri clienti, avendoli supportati nei loro primi passi verso le nostre destinazioni.

Lo scambio turistico ormai con l’Italia oramai è collaudato e funziona. I scambi con la Russia ogni anno sono cresciuti, escluso il 2020 per il Covid19. Ma siamo convinti, che quando ci saremmo abituati a convivere anche con questo virus, i voli e i turisti russi torneranno in Italia, perché noi abbiamo tra le mani, il paese più bello del mondo e non è possibile, neppur con la peggiore gestione, che l’Italia non abbia turisti.

Noi supportiamo i nostri clienti come interfaccia, nel trovare nuovi partner, nel trovare nuovi spunti, facendo confluire offerta e domanda.

Noi ve li presentiamo e vi aiutiamo nella negoziazione con loro.
Lo stesso vale per le destination management company, con le quali ci confrontiamo, sia se fanno parte della filiera del tour operator, che se fanno parte di organizzazioni locali per promuovere un territorio.

Bernhard Kiem, come lettore all’Università per il Turismo di Mosca, presso la sede distaccata di Smolensk, con il suo Rettore Sergey Krivko, già Governatore della Regione Smolensk, le sue assistenti e alcuni studenti.